domenica 1 giugno 2014

A Demetrio Nunnari il Premio Letterario "Lord Glenn 2013-14"

Si era aggiudicato (con il saggio Dalla parte del bene e del male. R.L. Stevenson e J. Conrad. Note a margine di una lettura) il primo premio del prestigioso Concorso "Mario Soldati 2012", e Demetrio Nunnari è ancora una volta vincitore della sezione "Saggistica" del Premio Letterario "Lord Glenn 2013-14" che esordisce, quest'anno, con la sua prima edizione. Fortemente voluto dalla scrittrice Brina Maurer (pseudonimo di Claudia Manuela Turco), il "Lord Glenn" ha peraltro un nobile proposito di fondo: sostenere il "Rifugio di Villotta - Associazione Protezione Animali" di Chions (PN). Nell'intento programmatico della sua mentore, difatti, il tema (non vincolante, però) del premio stesso è stato quello della "umanità degli animali e animalità degli uomini" al contempo. Altro aspetto degno di nota, a nostro avviso, è l'aver istituito una sezione per il "premio alla carriera", sezione solitamente riservata dalla maggior parte dei certami letterari ai "fuori concorso", ovvero a personalità sin troppo note agli ambienti della cultura per le quali l'ennesimo riconoscimento alla loro consolidata fama è come la pioggia sul bagnato. Scelta intelligente, dunque, quella del "Lord Glenn" di premiare il coscienzioso impegno di chi, lontano dai riflettori di una lusinghiera visibilità, non rinuncia a contribuire "con il suo verso al potente spettacolo del mondo", per dirla con Whitman. Notevole e di qualità, dunque, l'adesione al Premio, tanto da far ritenere opportuna l'assegnazione di riconoscimenti inizialmente non previsti. E la Giuria (formata da Marco Baiotto, Lucia Gaddo Zanovello e la stessa Brina Maurer) si è espressa come di seguito. Sezione "Poesia": primo premio a Carla Barlese (Na leggenda Gallese; Buanito; Cholo ed Ivano, n'impronta d'amore a prima vista). Sezione "Narrativa": primo premio ad Annamaria Cielo (Rinascere ancora - Storia di Zac e Verdiana), premi speciali a Francesco Talamo (Cuore di latte) e Beniamino Ferrari (Cani... che meraviglia). Sezione "Saggistica": primo premio a Demetrio Nunnari (Dalla parte del bene e del male. R.L. Stevenson e J. Conrad. Note a margine di una lettura). Sezione "Premi alla Carriera - Golden Glenn": primo premio a Domenico Cara, secondo premio ad Armando Rudi, terzo premio a Gabriele Astolfi, premio speciale (attribuito dal Presidente di Giuria) a Roberta Pelachin. Si sono inoltre distinti molti altri poeti, scrittori e saggisti, sia nelle fasi intermedie di selezione del Premio "Lord Glenn" (C. Caracci, M. Casali, A. Cirillo, R. Dessì, E. Gelati, M.G. Guernelli, F. Lamattina, G. Manzo, R. Muscardin, R. Nigro, E. Pieroni, S. Sgarbi, C. Sorce, F. Sciaratta), sia in quelle finali (F. Lucidi, A. Bacchieri, G. Corri Russo, R. Mantovani, P. Rovati, S. Ruggeri). Ad maiora.
  

Nessun commento:

Posta un commento